skip to Main Content
Mangiare A Rimini Ai Buoni Sapori Che Sanno Di Casa

Ecco i miei indirizzi preferiti per mangiare a Rimini. Perchè proprio questi? Perchè ci trovo sempre cose buone, piatti ben fatti e sorrisi sinceri. E io mi sento bene, io mi sento a casa.

Mangiare a Rimini ? Come in tutte le località turistiche i ristoranti sono tantissimi. In realtà, è difficile cascare male perchè mangiare a Rimini è una cosa seria (come in tutta L’Emilia Romagna, del resto), ma conoscere i posti tipici  fa sempre la differenza. Non si danno arie da gran gourmet, ma sono speciali, così leali e schietti come i sorrisi di chi ci lavora dentro. Come faccio io a casa mia, scelgono con cura i prodotti da portare in tavola, rispettano il ritmo della natura e ci mettono un bel pò di amore in tutto quel che fanno. Perchè metterci il cuore nelle cose fa sempre la differenza, siete d’accordo?

Mangiare a Rimini: tre indirizzi da provare subito

– La cucina buona e naturale di Pane Nostro (perché è buono e sano)

Quando sono andata la prima volta da Pane Nostro, prima ancora che dal menù, sono rimasta piacevolmente colpita dal sorriso dolce e genuino con cui sono stata accolta da Carlotta che ha dato vita a questo laboratorio di cucina naturale pieno di colori, profumi e buoni sapori. Anche se il locale è praticamente di fronte al mare, qui tutto comincia dalla campagna, quell’entroterra generoso che a Rimini è proprio alle spalle della spiaggia.

Ristorante Pane Nostro, Rimini

Carlotta ha aperto con Gigi Pane Nostro a Rimini

La verdura e la frutta che arriva in tavola da Pane Nostro è prodotta degli agricoltori italiani a marchio FAI, cioè materie prime agricole controllate e garantite dalla rete Campagna Amica. Il menù cambia tutti i mesi e ogni giorno sboccia anche qualche nuova idea.

Rimini pane nostro

Pane Nostro, Il piatto dell’orto

Di solito io ordino un da un estratto naturale che abbino al piatto dell’orto. Cambia tutti i giorni ed è un mix delizioso di sapori ed ingredienti, oltre che essere bilanciato dal punto di vista nutrizionale.

– La piadina della Lella (perché mi ricorda casa mia)

Piadina, per chi è cresciuto in Romagna come me, significa innanzitutto casa. Quando abitavo ancora con i miei era la classica soluzione per la cena della domenica. Ecco perché per me una piadina non vale l’altra. Se voglio mangiare a Rimini la piadina non ho dubbi: la vado a mangiare Dalla Lella. La Lella è una vera azdora (per chi non lo sapesse, in Riminese significa signora). In tutti i sensi, intendo. Cioè sì, è una romagnola Doc che maneggia il matterello con la stessa familiarità con cui io uso uno smartphone. Ma c’è di più: è a tutti gli effetti una vera signora. Si, perché come la chiamereste voi una che impasta e vende piadine indossando un cappello retrò e la collana di perle?

piadineria a rimini

Rimini: Dalla Lella, la mia piadineria preferita (Via Covignano)

La differenza vera la fanno la ricetta e le materie prime. Oltre agli indirizzi di Via Rimembranze e di Piazzale Kennedy (solo estivo), c’è quello di Via Covignano. E’ il mio preferito per quel suo mood vagamente urban e decisamente contemporaneo. Io ci vado a mangiare la piadina con rucola e sardoncini, food verace che adoro da sempre. Poi vado pazza per i suoi fantasiosi cassoncini e triangolini farciti, perché così posso comporre ogni volta una degustazione nuova e sempre diversa, proprio come facevo, ogni domenica sera, a casa con mamma e papà.

ristorante di rimini

Alla Trattoria La Marianna di Rimini il sapore del risotto di pesce è quello del risotto che cucinava mia nonna

– Il pesce de La Marianna (perchè ha il sapore della cucina di mia nonna)

Sempre sull’onda dei ricordi, quando voglio mangiare a Rimini un buon piatto di mare vince sempre la nostalgia. Nel vecchio borgo dei pescatori c’è un posto dove ritrovo esattamente i sapori della cucina di mia nonna, ed è la trattoria storica La Marianna . Mi piace per quel suo stile tipico e sincero (esiste da più di 100 anni !) e perché ogni volta che mi siedo a tavola ci ritrovo tutta la bellezza dei pranzi della mia infanzia. Da bambina, ogni domenica, uscivo in barca con il mio nonno. Lui, un un vecchio lupo di mare, mi ha insegnato che il pesce si mangia con le mani e che bisogna amare le cose vere. E in questo posto, proprio come a casa sua, è la genuinità che parla: le ricette sono fatte ancora come insegna la tradizione e i piatti del giorno cambiano in base in base al pescato.

mangiare tipico a rimini

Se volete dare un’occhiata al menù eccolo, tanto io so già cosa prendere. “Poveracce” (mica le chiamiamo vongole a Rimini!), seppiolini cotti al testo e canestrelli gratinati. La pasta fresca è ruvida come piace a me, perché qui la tirano ancora a mano proprio come aveva imparato a fare la mia nonna. Lei era di origini milanesi, però, ecco perchè non portava a tavola solo strozzapreti, tagliatelle e gnocchi. Uno dei piatti con cui metteva d’accordo tutti era proprio il risotto alla marinara. Lo cucinava come le avevano insegnato le mogli dei pescatori locali, amici del nonno, ma le ricordava in fondo la sua Milano. Ora io, quando mi torna voglia di quel buon sapore o magari mi viene nostalgia di lei, vado da La Marianna. Se sono a casa, invece, mi diverto a seguire le ricette disponibili on line. Le potete scaricare anche voi: se ce la faccio io a cucinarle, credetemi, che ce la fanno tutti! Basta metterci un pò d’amore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Google+
https://www.mytrolleyblog.com/mangiare-e-bere/mangiare-a-rimini-indirizzi
Back To Top