skip to Main Content
Sicilia Cosa Vedere Tra Catania E Siracusa: 5 Ottimi Motivi Per Andarci Tutto L’anno

Sicilia cosa vedere tra Catania e Siracusa durante uno dei più bei viaggi da fare in Italia. Con i voli da Ancona e Bologna, oltre che dai principali aeroporti del Nord Italia, in meno di un’ora si raggiunge l’isola.

Sicilia cosa vedere: ormai è passato un anno da quando sono stata, l’ultima volta, tra Catania e Siracusa, ma ve lo racconto ora in questo breve itinerario a cinque tappe. Bastano pochi giorni, meno di una settimana, ma se avete più tempo a disposizione ancora meglio! In fondo la Sicilia  è la terza isola più grande in Italia, quindi esige e merita tempo. Prendetevelo. In caso contrario, la cosa migliore è programmarci una fuga tra settembre e ottobre, quando ancora operano i voli dagli scali più piccoli che sono sempre più economici (come Ancona, ad esempio), ma i prezzi scendono. E allora, se andare in Sicilia costa quanto un viaggio in treno di media percorrenza, prolungare o anticipare il dolce mood dell’estate è sempre una grande idea.

Sicilia cosa vedere in pochi giorni

case ad ortigia

Ortigia, il centro storico di Siracusa

  • 1. Salire su un vulcano attivo

Atterrando a Catania, l’Etna è in cima alla mia lista alla voce: Sicilia cosa vedere. E’ a meno di un’ora di auto o di bus dall’aeroporto e ne vale assolutamente la pena per almeno tre ragioni. Oltre al fatto che è si tratta di salire su un vulcano attivo, è anche il terzo in Italia per via della sua altezza e, come se non bastasse, è  Patrimonio Unesco, dal 2013. Quindi, il mio consiglio, è di mettere nel trolley non solo costumi, shorts e parei, ma anche giacca a vento, calzettoni e scarpe da trekking perché persino in piena estate le temperature scendono fino ai 5 gradi (a sottozero in inverno).

Ortigia, piazza Duomo

La facciata del Duomo di Ortigia

Girando per Catania vi basterà guardarvi intorno con un pò di attenzione per trovare, attaccati in qua e in là, diversi numeri di guide private che organizzano gite sull’Etna, oppure Google o l’Ufficio del Turismo vi daranno una mano. Sempre a proposito dell’Etna, non potete perdervi un calice dell’omonimo vino, una delle Doc più antiche d’Italia. E’ speciale ed unico per via dei terreni d’origine vulcanica e delle sue coltivazioni terrazzate. Proprio in centro a Catania, via Vittorio Emanuele, trovate un’antica enoteca con ottime bottiglie da acquistare o degustare dove è facile bere bene e scoprire di più sui vini dell’Etna.

  • 2. Scoprire Siracusa

Tra le cinque irrinunciabili tappe, se mi chiedete In Sicilia cosa vedere tra Catania e Siracusa, al secondo posto metto proprio Siracusa. Comoda da raggiungere dall’aeroporto di Catania (circa un’oretta), ci si può facilmente andare noleggiando un auto o utilizzando i bus pubblici, puntuali e altrettanto popolari tra i locals. Siracusa non tradisce affatto la fama che ha la Sicilia di bellezza senza tempo con tutte quelle splendide rovine d’epoca greca antica. Il suo cuore è Ortigia, interamente perdonabile e raggiungibile solo a piedi dalla città. Qui ci sono, tutti insieme, 2500 anni di storia, cominciando da Piazza Duomo, immensa e meravigliosa.

anfiteatro taormina, sicilia

Uno scorcio del panorama dall’anfiteatro di Taormina

Oltre alla cattedrale, nella grande piazza principale sono altre due le chiese visitabili, ma non accontentatevi di questo, pur se più che appagante. Prendetevi anche un pò di tempo per osservare la lifestyle locale, magari sedendovi per una bibita a uno dei tanti caffè storici o, meglio ancora, per un pranzo a base di frutti di mare che difficilmente rimpiangerete di aver fatto.

  • 3. Fare un giro a Taormina

Aggiungo senz’altro questa piccola cittadina arrampicata sulla cima di una collina a strapiombo sul mare sulla questione in Sicilia cosa vedere. Anche qui ci potete arrivare facilmente in bus da Catania (biglietti in piazza Borsellino o all’aeroporto) e la trasferta si fa tranquillamente in giornata. Che siate in macchina o in pullman, una volta arrivati nel grande parcheggio, salite e prendete la via principale, Corso Umberto. Uno dietro l’altro, incontrerete ristoranti, negozi e boutiques che vi condurranno al vero motivo per cui Taormina è unica: l’anfiteatro greco-romano, ancora oggi in uso. Una volta entrati, durante la visita, prendetevi anche del tempo per scattare qualche foto. Il panorama a 360 gradi (si vede anche l’Etna) merita davvero, che siate Instagrammers o no. C’è, però, un altro grande must a Taormina e sono le granite del Bambar. Il mio consiglio è di metterci assolutamente una sosta in programma.

taormina teatro

L’ingresso al teatro greco a Taormina

  •   4. Andare aI mercati di Catania e Siracusa

In Sicilia cosa vedere a Catania e Siracusa se si vuole sentire urlare il dialetto locale (senza capire ovviamente una parola, ma qualcosa di veramente unico?) Senz’altro i rispettivi mercati che, per chi non è del posto, sono in pratica dei veri e propri teatri on the road. A Catania c’è quello del pesce, tutte le mattine feriali. Per ammirare lo spettacolo dei pescatori al lavoro prendete posto in uno dei bar lì di fronte. Per arrivarci basta percorrere via Eritrea fino al Duomo e Piscaria è li sulla vostra destra.

catania_ mercato del pesce

Piscaria, il fish market di Catania

A Siracusa, invece, lo trovate aperto tutto il giorno e si svolge in Via Emanuele De Benedictis, via Trento e via Trieste. E’ il posto perfetto dove mangiare a base di prodotti locali, incontrare le siciliane che fanno la spesa e fare food un pò di autentico shopping per il rientro. Se amate i formaggi non perdetevi la bottega del Caseificio Borderi.

vicolo di noto

Noto, Sicilia

  • 5. Visitare Noto

Anche se come me non siete amanti del Barocco né fans di Fedez o followers della Ferragni, difficilmente vi pentirete di avere aggiunto durante il vostro viaggio in Sicilia una tappa a Noto (il bus si prende da Siracusa e ci impiega più o meno un’ora). La piccola cittadina è un altro dei Patrimonio Unesco di questa parte dell’isola. Partite da Porta Reale e percorrete Corso Vittorio Emanuele: sarà come passeggiare in un museo en plein air, ma il modo migliore di visitare Noto è perdersi senza meta né navigatore fra le piccole vie barocche, così perfette che sembrano uscite da un set cinematografico. Sono tantissimi i suoi gioielli architettonici: l’icona per eccellenza è la Cattedrale, ma poi ci sono anche Palazzo Ducezio, la Chiesa del S.Chiara, il Teatro Vittorio Emanuele e Palazzo Nicolacci, per fare solo alcuni esempi a proposito di Sicilia cosa vedere.

noto, sicilia

La cattedrale di Noto

Cosa non mi è piaciuto in Sicilia

Nonostante il patrimonio artistico e culturale siano da sogno e si mangi da Dio, c’è anche qualcosa che non mi è piaciuto del mio viaggio in Sicilia. In tutta questa sua immensa bellezza mi ha porto anche l’altra guancia, ed è come se avessi guardato in faccia la pigrizia di questo Paese, la sua incapacità a guardare avanti, a pensare al progresso, a  programmare il proprio futuro. La Sicilia è esattamente lo specchio di questa immobilità nel passato che sembra proprio appartenere al DNA dell’Italia.

sicilia, noto

Noto

Badate, non è solo una questione che riguarda Sud, perchè sono troppo frequenti in Italia posti che sono fermi a centinaia di anni fa, dove quando ci vado non sento vibrare nemmeno l’oggi, figuriamoci il domani. In fondo, pensateci: quando a noi capita di tornare in una città all’estero, dopo qualche anno, facilmente notiamo (con piacere, il più delle volte) quanto sia cambiata. Ecco, in questo Paese invece questo cambiamento è latente e lento (fatta eccezione per Milano) e vorrei qualcuno mi spiegasse il perché. Perché, se non fosse così, io l’amerei molto di più.

 

 

 

This Post Has 2 Comments
  1. La Sicilia è di una bellezza indescrivibile!!!anche io ci sono andata a fine settembre e condivido tutti i tuoi consigli.Terrò conto di questo itinerario!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Google+
https://www.mytrolleyblog.com/da-non-perdere/sicilia-cosa-vedere-catania-siracusa
Back To Top