skip to Main Content
Io Mi Fermo A Pagina 27

“Pagina 27 è un posto dove le parole contano, e contano molto”

Diciamocelo, anche se oggi digitiamo tastiere più spesso di quanto sfogliamo libri, leggere un buon libro è sempre una buona idea, di quelle capaci d’infondere un profondo benessere interiore e intellettuale.  Ci si rilassa, mentre ci si immerge nelle pagine dimenticandosi di tutto, e intanto si sviluppa il linguaggio e si irrobustisce il pensiero. E allora, siccome ogni giorno è diverso dall’altro, vi propongo sette libri per sette mood. Nonostante siano molto diversi tra loro, tutti rispecchiano fedelmente la filosofia e la personalità di Stephanie, la stravagante libraria di Pagina 27 che ho conosciuto recentemente. Pagina 27, una piccola libreria indipendente di provincia (FC) scovata un giorno per caso, è fondamentalmente un outsider. Qui non ci sono compromessi, qui non ci sono best seller né titoli da classifica “Perché abbiamo scelto questa strada? Per la ricchezza di avere un posto dove le parole contano, e contano molto” mi spiega Stephanie.

libreria pagina 27 interni

Best seller? No, grazie!

Pagina 27 propone una narrativa esigente e sofisticata, che convive con libri, altrettanto selezionati, su musica, fotografia, destinazioni e viaggi, poesia, cucina (le recensioni sui nuovi arrivi sono pubblicate sul blog della libreria). Nel suo complesso Pagina 27, oltre che un buon indirizzo da conoscere e conservare (è in via Via Fiorentini 27, a Cesenatico), è un elogio gentile alla cultura di qualità, dove torna la voglia di leggere un libro al giorno.

interno pagina 27 cesenatico

Tra libri, abat-jour e mobili recuperati

Anche l’arredamento di Pagina 27 racconta delle storie, come i libri da leggere che contiene al suo interno.  Le librerie alle pareti, colme di libri, trasudano tempo già vissuto e c’è anche un mobile bar, originale degli anni ’50,  che è simbolo di elegante accoglienza. All’interno  ci si può sedere comodamente a leggere su deliziose poltroncine vintage, alla luce calda di vecchie abat-jour . Tra i volumi si confondono vecchi oggetti domestici e, al centro della libreria, spunta persino uno di quei caschi per capelli quasi dimenticati.

Sette libri per sette giorni

Dopo una lunga piacevole chiacchierata con Stephanie e sua madre, sua socia a Pagina 27, comincio a guardarmi intorno. Mi diverto a curiosare, scovare, perlustrare, e alla fine finalmente scelgo. Viaggi, bicicletta, musica, letteratura nordica, design, street food d’autore e zenzero ( che sono, più o meno nell’ordine, le mie grandi passioni…). Tra le pubblicazioni trovo anche un divertente volume su progetti originali realizzati con i Lego: a proposito, avete già letto del contest messo on line dall’azienda svedese? Ne ho parlato qui. Ecco i sette titoli che vi segnalo.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
INSTAGRAM
Back To Top