skip to Main Content
Budapest Low Cost: Il Mio Itinerario  Low Budget (ma Cool)

Follow my blog with Bloglovin

Budapest low cost: indirizzi cool, posti da vedere e cose da fare con pochi fiorini in tasca

1. Dormire low cost in una residenza asburgica

Si chiama Maverick Hostel ed è è un’ottima soluzione per un soggiorno low cost a Budapest : la posizione è centralissima e super comoda, proprio di fronte alla stazione della metro di Ferenciek tere (sulla linea 3). Ma il grande deal è che l’ostello è all’interno di un palazzo storico ristrutturato, un tempo dimora reale degli Asburgo, di cui conserva tutt’ora il fascino Bohème.

Budapest low cost negli ostelli

Da lì bastano pochi minuti a piedi per raggiungere, da una parte, i ruins bar (assolutamente da non perdere!) e, dall’altra, il Castello sulla collina di Buda dichiarato patrimonio Unesco. Tra i miei servizi preferiti (inclusi nel prezzo) la libreria per fare book crossing con gli altri ospiti, il caffè e il the sempre free e disponibili in cucina. Assolutamente cool l’arredamento, un bel mix tra pezzi d’arredo vintage e dettagli più recenti, e friendly lo staff. In alternativa, se non trovaste posto, ecco altre idee per trovare trovare soggiorni  a Budapest

Interno ostello a Budapest

2. Torte bio ed espresso italiano

Colazione a Budapest

Il Ghoat Erder è un delizioso espresso bar dove ho fatto la miglior colazione low cost a Budapest. Quando sono entrata mi ha accolto un delizioso profumo di casa. Dal forno, quasi pronta, la torta al cioccolato e frutti di bosco sapeva di buono. Nel menù di quella mattina anche il banana bread, sempre homemade, a cui non ho ovviamente saputo resistere. L’ho abbinato ad una tazzona colma di yogurth e muesli (entrambi bio). Se preferite una colazione più tradizionale, potete optare per pane fresco e brioches serviti con marmellate fatte in casa. L’espresso è fatto a regola d’arte. Il proprietario, un chiacchierone innamorato dell’Italia, mi ha raccontato della sua indimenticabile degustazione per cantine tra Veneto e Trentino. E insieme ci siamo fatti belle risate.

3. Muoversi low cost a Budapest 

Metropolitana a Budapest

La metropolitana di Budapest è, dopo l’underground di Londra, la seconda rete di trasporto sotterraneo più vecchia in Europa. La stazione che meglio racconta questa lunga storia è quella di fronte al Teatro dell’Opera, che conserva ancora maniglie in ottone e interni in legno. Il contrasto tra lo stile contemporaneo delle persone in attesa del treno e la struttura di fine ‘800 ha un fascino urbano tutto suo che mi ha stregata per qualche minuto.

Metropolitana a Budapest

Oltretutto, si trova sull’Andrássy út, la principale strada della città, Patrimonio dell’Unesco. I trasporti pubblici a Budapest  sono assolutamente low cost: si viaggia con meno di 1 euro con il carnet da 11 biglietti o con la Budapest travel card giornaliera per uno o più giorni. Qui tutti i dettagli per saperne di più.

4. A Budapest anche il relax è low cost 

Proprio dalla stazione Opera, con la linea 1 fino al capolinea, si arriva alle Terme di Széchenyi. A Budapest ci sono oltre 130 stabilimenti termall, ma questo è il più antico della città. Sono oltre venti le vasche, a diverse temperature una dall’altra, così come le saune (incluse nel biglietto d’ingresso).

Terme a Budapest

Ci sono anche due vasche esterne, una a 28 e l’altra a 38 gradi, e una piscina per il nuoto. Essendo strutture pubbliche la remise en forme a Budapest è decisamente low cost: per 16 euro si ha diritto all’accesso a tempo illimitato e ad un armadietto personale. L’asciugamano si può portare oppure noleggiare all’interno. Per i più sbadati c’è anche un piccolo corner shopping, vicino alle casse, che vende (ma non a prezzi low cost) costumi, ciabatte e cuffie.

5. La boulangerie che non ti aspetti

Colazione a Budapest

È a cinque minuti a piedi dal teatro dell’Opera. Pochi tavoli e un piccolo bancone con sgabelli. “A Table!”, nel cuore di Budapest, è una boulangerie dall’aria decisamente francese. I local vengono per comprarci le baguette o per uno spuntino: veloce, gourmet e low cost.

Panino al bistro a budapest

Ottima la mia scelta del sandwich farcito con Camembert, marmellata ai frutti di bosco e rucola accompagnato da un bicchiere di vin brulè.

6. Panorami e street art

Per salire al Castello di Buda la funicolare (si prende all’estremità del Chain Bridge) è senz’altro comoda, ma Budapest offre soluzioni decisamente più low cost per raggiungere la sua più grande attrazione turistica. Le alternative sono il bus numero 16 se si sale a Pest (si prende a Deák Ferenc tér  e si scende proprio davanti alla chiesa intitolata a Mattia), mentre da Buda ci sono il 16A e il 116.

chiesa a budapest

Per tornare indietro il miglior consiglio è farsi una passeggiata tra i sentieri che, alternandosi agli scalini, scendono verso la città. Dal bastione di fronte alla chiesa la vista di Pest è impagabile e vale da sola la visita, per il resto tutta la zona è molto turistica, affollata di souvenir e di locali piuttosto cari. Questo non è l’unico skyline da non perdere qui a Budapest, ecco tutti i panorami più belli in città:  sono gratis e tolgono il fiato. Se poi anche voi, come me, amate la street art, la città ne è piena! Non perdetevi la visita della gallery on the road nel VII distretto, un altro modo cool per godersi tutto il bello della Budapest low cost.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
INSTAGRAM
Back To Top